logo
Via Toppello, 5/7 – 06073 Corciano (PG) Loc.Mantignana
Tel: (+39) 335 6170584
casalideltoppello@gmail.com
Cookie e Privacy policy

facebook
gplus
youtube
tripadvisor
instagram
tripadvisor
200px-WhatsApp.svg
4spighe

Dove siamo

I Casali del Toppello sono situati nel cuore verde d’Italia, in posizione strategica nel territorio umbro, a pochi chilometri dal confine con la Toscana e solo 15km del Lago Trasimeno, in una tenuta condotta secondo il metodo biologico, immersi nella quiete della natura siamo al tempo stesso in posizione centrale rispetto alle più belle città d’arte dell’Umbria e della Toscana. A 5 minuti da Perugia e a poco più di mezz’ora da Assisi, Cortona e Deruta. A un’ora circa da Gubbio, Anghiari, Sansepolcro, Arezzo e Spoleto. Non meno interessanti sono gli innumerevoli borghi medievali di cui le due regioni sono ricche: Castiglione del Lago, Città della Pieve, Montepulciano, Montalcino.


Coordinate GPS: 43.18602 - 12.29159


Come raggiungerci


A1 da Roma:
Uscita ORTE e proseguire verso Perugia sulla E45, alla periferia di Perugia abbandonare la E45 ed inserirsi sul raccordo Perugia/Bettole in direzione A1 FIRENZE. All’uscita di MAGIONE seguire l’indicazione CORCIANO e, dopo circa 2km girare a sinistra verso MANTIGNANA/PREGGIO/CASTEL RIGONE. Dopo l’abitato di Mantignana girare a sinistra verso PREGGIO/CASTEL RIGONE. Dopo 2km circa, a destra, ci troverete!

A1 da Firenze:
Uscita VALDICHIANA e proseguire verso Perugia. All’uscita di MAGIONE seguire l’indicazione CORCIANO e, dopo circa 2km girare a sinistra verso MANTIGNANA/PREGGIO/CASTEL RIGONE. Dopo l’abitato di Mantignana girare a sinistra verso PREGGIO/CASTEL RIGONE. Dopo 2km circa, a destra, ci troverete!

E45 da Cesena:
Uscita PIERANTONIO e proseguire verso Pantano/Mantignana. Dopo l’Hotel FAINA girare a destra in direzione PREGGIO/CASTEL RIGONE. Dopo 2km circa, a destra ci troverete!




Corciano (PG)




























IL NOME


L'origine è da ricercare nel nome proprio latino Curtius (o Coricius o ancora Corisius), proprietario di un fondo rustico.
La tradizione popolare vuole, invece, che Corciano significhi Cuore di Giano o piuttosto Colle di Giano. Secondo un’antica leggenda, infatti, Corciano è sorta per opera di Coragino ,mitico compagno dell’eroe Ulisse; lo stemma del Comune, uno scudo inquartato di rosso e argento, sempre secondo la leggenda,fu donato da Orlando, paladino di Francia, al paese dopo aver vinto a duello il corcianese Cornaletto.


LA STORIA

Il Castrum originario, sorto in epoca medievale, è di tipo “a poggio”, con un sistema viario concentrico, protetto da un circuito murario costruito tra il XIII ed il XIV secolo.
Sul punto più alto del borgo svetta la torre comunale (sec. XIII) edificata in pietra calcarea e blocchi di travertino reimpiegati.
Il periodo rinascimentale fu molto fiorente per la cittadina, che poté permettersi di adornarsi di caratteristiche costruzioni e pregevoli opere d’arte.
Il palazzo del Capitano del Popolo è un'elegante costruzione quattrocentesca, un tempo residenza della magistratura che amministrava Corciano per conto della dominante Perugia. Il pozzo a pianta circolare sul lato sinistro di piazza Coragino, intitolata al mitico fondatore di Corciano, è opera della fine del XV sec.
L'attuale palazzo Municipale, sorto nel 1500, era l'antica residenza dei duchi della Corgna, nobile famiglia perugina. L'odierna sala consiliare conserva un soffitto affrescato, opera secentesca della scuola degli Zuccari.


IL PIATTO DEL BORGO

La minestra col battuto è il classico piatto di Corciano: alla normale minestra di verdure si aggiunge un osso di prosciutto e il "battuto" di lardo, maggiorana e aglio. A cottura ultimata si aggiungono i quadrucci fatti in casa.
Corciano
CorcianoCorcianoCorciano